Automotive & Mobility Innovation trends

Automotive & Mobility Innovation trends

Sin dalla loro prima invenzione, le automobili sono sempre state simbolo di innovazione: protagonsite nell’immaginario fanta-scientifico come mezzi veloci, sicuri, intelligenti e dal design futuristico. Sebbene le macchine volanti siano ancora lontane dall’essere disponibili, tutto il resto sta progressivamente diventando realtà.

I principali fattori che stanno rivoluzionando il mondo della produzione, vendita e circolazione delle auto consistono nel cambiamento della domanda da parte degli utenti che valorizzano sempre meno la necessità di possedere una automobile, preferendo soluzioni di trasporto più flessibili. Da una parte questo ha consentito il fortunato diffondersi di piattaforme che offrono servizi di car sharing e carpooling quali Blablacar, Letzgo e JOJOB (di cui ascolteremo direttamente la testimonianza durante il prossimo incontro di ING challenge a Torino), ma anche Enjoy e Car2Go popolari, per ora, nelle principali città italiane.

Dall’altra parte, il cambiamento delle aspettative da parte dei consumatori causa, da parte dei produttori di auto, la necessità di renderle molto più che semplici mezzi di trasporto, e farle diventare mezzi di assistenza intelligente.

Considerando che il costo di dispositivi elettronici e di contenuto software in auto è sceso del 35% rispetto alle stesse disponibilità di una decina di anni fa, la tecnologia attualmente disponibile sulle auo è sempre più sofisticata e ciò permette un servizio di assistenza sempre più completo al guidatore. Navdy, ad esempio, proietta direttamente un display sul cruscotto della macchina per poter seguire direttamente sulla strada le indicazione del navigatore. Apple e Android stanno, invece, sviluppando piattaforme per interagire con le applicazioni del telefono ed evitare le possibili distrazioni durante il viaggio.

Il secondo fattore alla base dei cambiamenti in atto e spinta per i cambiamenti futuri è la crescente disponibilità di dati e informazioni: le nuove tecnologie rendono, infatti, possibile una interazione sempre più semplificata con la propria auto, per monitorarne il funzionamento e migliorare le prestazioni di viaggio.

Le soluzioni di diagnostica quali Automatic, Cargo e Dash raccolgono direttamente dati dall’auto per trasmetterli in modo intuitivo all’utente che può così migliorare le proprie abitudini di guida anche attraverso strategie social e di gamification. In particolare, poi, dati di localizzazione stanno rendendo possibile il trasporto attraverso automobili che sono in grado di muoversi senza conducente, come le self driving cars di Google.

Il terzo fattore di cambiamento riguarda la ricerca di mezzi di combustibile alternativi, campo in cui è sicuramente Tesla a determinare la frontiera di avanguardia.

Diverse sono, dunque, le opportunità che si stanno aprendo nel campo automotive & mobility e che richiederanno nuove e sfidanti competenze: vi aspettiamo per conoscerle a fondo all’incontro del prossimo 16 dicembre presso il Politecnico di Torino!