BIG DATA DIGITAL TRENDS

BIG DATA DIGITAL TRENDS

Già nel 2006 influenti analisti di mercato come Clive Humby definirono i Big Data “il nuovo petrolio”. La portata globale di internet, la presenza capillare di dispositivi mobili, la drastica riduzione dei costi del cloud computing come punti di riferimento di un mondo sempre più connesso, sono i fattori determinati che confermano ed enfatizzano tale previsione.

IBM ha calcolato che nel 2020 disporremo di informazioni 300 volte più ampie di quelle esistenti nel 2005 e, secondo uno studio compiuto per Oracle, entro il 2017 il mercato della gestione informatizzata dei dati salirà a 50 miliardi di dollari.

Ma quali sono i settori in cui si stanno verificando le maggiori rivoluzioni e che possono offrire maggiori opportunità?

 

  • Internet of Things and Internet of Me

I dispositivi wearable permettono di raccogliere capillarmente e nel dettaglio quantità di dati personalizzati rispetto agli utenti: una preziosa risorsa ai fini diagnostici e terapeutici (http://www.apple.com/it/researchkit/) che permettono non solo una relazione più diretta con i medici, ma anche una più autonoma educazione e monitoraggio da parte dei pazienti stessi.

 

  • Digital Learning

Non si tratta semplicemente di una diffusione di contenuti online: case editrici, scuole e università stanno modificando le loro strategie di investimento per rivoluzionare non solo il modo e i tempi in cui gli studenti apprendono, ma anche come gli insegnanti interagiscono con loro nel seguirne i progressi nel tempo (MOOC online platforms https://www.coursera.org, https://www.edx.org)

 

  • Retail Industry

I commercianti con una mentalità data-centric, tramite tecnologie sempre più sofisticate di monitoraggio e analisi (ad esempio http://www.scanalyticsinc.com) , stanno raccogliendo sempre più informazioni su come i clienti cercano e comprano i prodotti: adattando strategie multichannel di interazione con gli stessi.

 

  • Open Government

Anche le amministrazioni pubbliche stanno cominciando a interessarsi ai Big data. L’erogazione dell’acqua o il controllo del traffico sono due pratici esempi di compiti degli enti locali che possono essere svolti al meglio proprio attraverso la raccolta, l’interazione e l’analisi in real time di enormi flussi di dati (http://inrix.com/industry/public-sector/).

 

Da questi esempi risulta chiaro come certi settori dell’economia stanno venendo completamente rivoluzionati, lasciando spazio a sempre nuove interazioni tra tecnologia ed economia tramite una realizzazione di nuovi prodotti ed un miglioramento dei servizi sempre più corrispondenti al sentimento e aspettative degli utenti.