ING CHALLENGE WINNERS STORIES: Share Pop Up

ING CHALLENGE WINNERS STORIES: Share Pop Up

1. Come sei venuto a conoscenza dell’ING Challenge?

Siamo venute a conoscenza di ING Challenge perché siamo state invitate (e ve ne siamo grate!).

2. Qual è il progetto che hai presentato e com’è nata l’idea?

Share Pop Up nasce come evoluzione del progetto PopUp_lab, progetto pilota finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito della l.r. 46/2013. La sperimentazione realizzata con PopUp_lab ha fatto emergere con forza le potenzialità dell’approccio collaborativo e della condivisione anche con riferimento al tema del commercio e della rivitalizzazione dei centri urbani. Alla luce di questa esperienza, con SharePopUP si è creata una piattaforma che mette in connessione chi ha un esercizio commerciale e l’interesse e la disponibilità a condividere temporaneamente lo spazio e chi ha un’attività ed è alla ricerca di spazi commerciali o espositivi.

3. Da chi è composto il team, che background avete?

Il team è composto da Sociolab, un gruppo multidisciplinare di esperte di partecipazione, mediazione, facilitazione, ricerca sociale e comunicazione. Da 10 anni Sociolab affianca enti  pubblici, imprese e organizzazioni nella pianificazione strategica, nella semplificazione amministrativa e nell’innovazione sociale. 3logic invece, è una società che lavora per le piccole startup innovative come per le grandi multinazionali, unendo l’esperienza sulle architetture software delle grandi imprese alla leggerezza delle soluzioni mobile e ai sistemi di controllo delle macchine. Infine, Ingrid Lamminpaa, professionista nel campo della comunicazione, insegna Etica nella Comunicazione, Visual Design e Comunicazione in varie scuole e università straniere a Firenze oltre che allo IED. Per Share Pop Up si occupa di New Media Strategy.

4. Tu e il tuo team come pensate di portare avanti il progetto? Avete già qualche contatto?

La strategia web è arricchita da una strategia integrata di networking, account e costruzione di partnership strategiche allo sviluppo, all’ottimizzazione e alla disseminazione della piattaforma. Sin dalla fase di startup e di sviluppo della versione beta pubblica, sono state realizzate attività di mappatura degli stakeholders, contatti ed incontri finalizzati a testare il potenziale di mercato della piattaforma, a sviluppare elementi migliorativi e a intercettare specifici segmenti di clientela.
La strategia di stakeholder engagement e di partnership sviluppata  permette di stringere accordi con soggetti attivi nel campo del commercio, dell’innovazione sociale e delle istituzioni e di coinvolgere un campione di potenziali utenti della piattaforma per interviste preliminari e user testing, contribuendo ad ampliare significativamente il database di utenti.

5. Come consideri l’esperienza a ING Challenge?

Partecipare ad un iniziativa come ING Challenge è fondamentale per testare la propria startup ed entrare in contatto con chi può aiutarci a sviluppare il nostro progetto e renderlo più solido.