Intervista a Sergio Rossi

Intervista a Sergio Rossi

Cos’è ING Challenge per ING Bank? Ha condiviso con noi la sua visione Sergio Rossi, oggi Head of Marketing & Customer Centricity della divisione retail di ING Bank Italia e ospite della prossima tappa del ING Challenge tour a Padova il 18 Giugno.

Sergio ha alle spalle una esperienza ventennale nel marketing in aziende internazionali del largo consumo dove si è occupato di Brand e Product Management. Da sempre appassionato e attratto dal web, nel 2000 è diventato co-fondatore della start-up Spesaclic.it, primo supermercato on-line in Italia, per poi approdare nel 2002 approda in ING DIRECT come Marketing Manager.

Sergio_Rossi_rev

  • Qual è la sua esperienza personale nel lancio di una start-up?

Forte passione, un pizzico di visione e tanta voglia di costruire qualcosa: questa la mia personale ricetta di startupper. Per creare una start-up di successo dovete immaginare la vostra creatura pensare, stupire i clienti, senza aver paura di sbagliare. E’ fondamentale capire subito cosa non funziona per cercare immediatamente il modo di rimediare, poichè nessuno è intrinsecamente contro di voi: sono solo problemi che aspettano una soluzione, la vostra!

  • Cosa significa per lei innovazione?

L’innovazione nasce dalla conoscenza, esattamente come la creatività. Entrambe non nascono a caso ma dopo un attento studio che porta l’innovatore a conoscere esattamente cosa vogliono o pensano i consumatori. Si tratta di un processo articolato e faticoso in cui per arrivare alla soluzione servono metodo e passione. L’innovazione, quindi, è tutt’altro che frutto di un’idea estemporanea: quando succede possiamo quasi considerarla una “coincidenza astrale”. Infine, altro pilastro dell’innovazione moderna, è l’analisi dei dati. In un mondo sempre più digitale non abbiamo più modo di osservare direttamente i consumatori, ma di studiare i loro comportamenti attraverso l’analisi di migliaia o, sempre più spesso, miliardi di dati. Se riuscite a trasformare dati in informazioni rilevanti avete raggiunto l’obiettivo!

  • Quali sono stati i cambiamenti più rilevanti nel vostro settore degli ultimi anni?

Siamo diventati tutti bancari“. Quello che fino a ieri era realizzato da un operatore dietro al vetro, oggi, 8 volte su 10, viene svolto direttamente da noi. Ritengo sia una vera e totale rivoluzione! Fino a 20 anni fa aspettavamo dietro allo sportello per conoscere il saldo del conto o anche solo avere accesso al nostro contante. Le operazioni richiedevano almeno 15 minuti per raggiungere la banca e, quasi sempre, altrettanti di coda. Adesso un’operazione bancaria può durare al massimo 5 minuti, spesso senza neanche dover aspettare davanti ad un PC, ma più semplicemente mentre si è metropolitana oppure mentre si aspetta un amico al pub.

  • Cosa vi ha spinto a decidere di organizzare il tour di ING Challenge?

ING Challenge è la naturale estensione del significato del nostro brand. ING Bank è infatti il frutto di un’idea imprenditoriale basata sulla tecnologia al servizio delle persone. ING DIRECT è un’organizzazione giovane, flessibile, veloce e dinamica, composta da professionisti pronti ad imparare e disposti a sbagliare, mettendosi in gioco pur di creare qualcosa di innovativo e alla portata di tutti.

  • In che modo ING Challenge può dare supporto ai giovani e alle loro idee?

ING Challenge vuole supportare i giovani proprio nel momento in cui ne hanno davvero bisogno. L’iniziativa offre partner altamente specializzati e un percorso di mentorship per affrontare le fasi più difficili di un progetto: la sua nascita e la sua evoluzione. E’ proprio in queste fasi che molto spesso idee, progetti o grandi intuizioni finiscono per sopperire alla scarsità di risorse e alla mancanza di indirizzi specifici. Per questo motivo siamo certi che ING Challenge sarà molto apprezzata e utile agli imprenditori digitali del domani.

Leave a comment